Manca poco ormai alla settima edizione del Workshop annuale della Trading System Academy, e questa è una domanda che ogni tanto mi viene fatta... e così ho chiesto a Flavio di prendere tutte le strategie presentate dagli alievi del percoso Academy nelle ultime edizioni del Workshop e caricarle su Portfolio Builder per fare un bilancio di com'è andata.

Per quanti non sanno cosa sia questo Workshop, si tratta di un appuntamento annuale riservato ai partecipanti della Trading System Academy di QTLab dove ognuno può presentare un proprio trading system agli altri, spiegando come funziona, come ha analizzaro la robustezza e quali tecniche di validazione ha impiegato, raccogliendo i suggerimenti degli altri partecipanti e di colleghi trader con una certa esperienza (e anche loro portano un proprio trading system!) con cui confrontarsi e scambiarsi idee.

Ogni allievo della Trading System può (non è un obbligo) partecipare al Wokshop non appena si sente pronto: questo percorso può essere seguito in aula (oppure collegato a distanza) durante i mesi in cui si svolge, oppure guardando le registrazioni di ogni giornata e procedendo un pò per volta, con i propri tempi (e così come può rifrequentare l'intero percorso Academy, può partecipare a più edizioni del Workshop).

...e presentando un proprio Trading System, e condividendolo con gli altri partecipanti, ritorni a casa con altri 20 Trading Systems, costruiti da teste diverse, partendo da idee diverse, su strumenti diversi, di cui potrà esaminare il codice easy language o ragionare sulle metodiche di validazione che sono state impiegate.

In questa sezione del forum potete esaminare i lavori presentati nell'edizione del Workshop 2019. Per esaminare i lavori presentati nelle precedenti edizioni, potete dare un'occhiata qui:

- Trading System del Workshop di Dicembre 2017

- Trading System del Workshop di Dicembre 2018

(per le edizioni precedenti, basta che cerchiate nel forum... questa è stata la quinta edizione).

E iniziamo con il portafoglio delle strategie del Workshop di Dicembre 2017.

La premessa che devo fare è si tratta di equity al lordo dei corsi di transazione (non ho aggiunto slippage su ogni strategia perchè per recuperare una precisione accettabile avrei dovuto non solo differenziare questo importo da strumento a strumento ma anche da un tipo di strategia all'altra - fra chi impiega ordini limit, chi market, chi va breakout sui massimi di ieri e chi entra su livelli meno sensibili, ecc...). Non ho neppure adottato logiche di money management o equity control, o bilanciato opportunamente queste strategie che lavorano su mercati molto diversi (come dimensioni e volatilità).

Se vuoi approfondire come effettuare analisi di Portafoglio includendo anche questi ragionamenti, allora puoi dare un'occhiata a questo articolo (in due parti) dove analizzo il Portafoglio delle 25 strategie (...ora sono salite a 32) che mettiamo a disposizione (a codice aperto) proprio nel percorso Trading System Academy:

Anatomia di un Portafoglio - 1 Parte

Anatomia di un Portafoglio - 2 Parte

Ciò che mi interessa mostrarvi con questa analisi è cosa succede (a parità di condizioni) quando termina la fase di sviluppo e la strategia si trova a mercato, a lavorare sui dati nuovi. E con quello che abbiamo visto sui mercati in questi ultimi due anni, credo che sia stato un test già sufficientemente severo di per sè.

In questo grafico vedete l'equity del Portafoglio delle strategie del Workshop 2017 dal gennaio 2016, quindi 2 anni prima della presentazione in sala e gli anni che seguono (fino a luglio 2020). La linea verticale separa quesi due periodi. Se sul'equity di Portafoglio magari non notate differenze così importanti, l'entità del Drawdown ci riporta invece alla realtà. L'equity continua a salire anche nei due anni successivi alla presentazione, ma il Drawdown di Portafoglio è quasi triplicato - ricordatevelo la prossima volta che aggregherete una manciata di equity line e "gongolerete" osservando che il Drawdown di Portafoglio è poco più alto del Drawdown di uno soltanto delle strategie che avete incluso lì dentro.

Fare riferimento in maniera "leggera" a queste metriche, può portarvi a dover staccare un Portafoglio per avere raggiunto 2 o 3 volte il Max Drawdown storico, per poi accorgersi invece che era qualcosa di "fisiologico" e che l'equity di portafoglio riprende a salire come prima (...ma senza di voi).

Rifacciamo lo stesso esercizio, ma questa volta con il Portafoglio delle strategie del Workshop di Dicembre 2018. Anche questa volta ho considerato lo stesso periodo prima e dopo la presentazione in aula, quindi dal Gennaio 2018 ad oggi, e la linea rossa fa anche in questo caso da spartiacque fra prima e dopo. Anche qui si vede piuttosto bene come cambi il Drawdown di un Portafoglio quando si passa dalla fase di sviluppo a mettere a lavorare a strategia sul mercato, quando invece, sull'equity line il degrado sia meno evidente.

Questo invece è il Portafoglio delle strategie presentate dagli allievi dell'edizione del Worklshop di Dicembre 2016 (con la stessa modalità di presentazione adottata nell'articolo).

Equity di Portafoglio dal Gennaio 2014 ad oggi (ovvero 3 anni prima della presentazione delle strategie al Workshop di Dicembre 2016 e i successivi 3 anni, fino ai giorni nostri...):

Anche in questo caso, il portafoglio delle strategie presentate sta continuando ad aggiornare nuovi massimi, e anche per questio paniere di strategie, ritriviamo la stessa dinamica sul Max Drawdown di Portafoglio (in rosso) con un nuovo massimo che ha raggiunto 1,5 volte il Max Drawdown di Portafoglio del periodo precedente (e non si è trattato di un momento isolato, dato che in diverse occasioni vediamo che l'ha superato). State ragionando su come dimensionare il vostro account in funzione del Drawdown che avete osservato nei backtest? Bene, siate allora molto conservativi, perchè la realtà è un'altra cosa.

Non ho inibito nessuna delle strategie, nonstante su qualcuna sarebbe scattata una qualche forma di controllo sull'equity che avrebbe portato a inibirla, ma l'obiettivo dell'articolo non era analizzare un portafoglio (come ho fatto nei due articoli precedenti).

E anche in questo caso, a destra della linea verticale, parliamo sempre di Equity di Portafoglio delle strategie da quando sono state presentate (con la certezza, quindi, che tutto il lavoro di sviluppo si è concluso PRIMA dell'inizio di questa equity line). Le assunzioni sono sempre le stesse: mancano, ad esempio, i costi di transazione, che avrebbero peggiorato il risultato e reso qualcuna di queste strategie non più utilizzabile, ma non ho neppure applicato logiche di Controllo sull'Equity o di Rotazione delle strategie in portafioglio, proprio per filtrare quelle strategie che nel frattempo avessero "piegato la testa", perchè l'obiettivo è quello di mostrare la generale tenuta di questi portafogli, anche in annate oggettivamente difficili per un trader sistematico come il 2018.

E si tratta sicuramente di un "caso" (o di fortuna) se queste strategie stanno continuando a fare nuovi massimi, anche dopo essere state sviluppate (non parliamo più, quindi di backtest), perchè la Validazione di una strategia non serve a nulla, e tutti gli accorgimenti che insegniamo in questo percorso sono solo delle intuili complessità, quando basta lanciare un'ottimizzazione per trovare qualcosa che ha funzionato in passato... (o forse no... :-) )

Diamo un'occhiata a cosa è successo dopo la prima stesura di questo articolo, aggiornando le equity dei 3 Portafogli costruiti sulle Strategie dei partecipanti al percorso Academy, fino alla fine di Luglio 2020:

Personalmente sono soddisfatto di ciò che vedo, con tutte le premesse fatte all'inizio dell'articolo. Nel 2017 sono state presentate 22 strategie, nel 2018 siamo saliti a 34 (in due giornate) e nella sesta edizione che si è conclusa a settembre 2019 (di una sola giornata) sono state 15.

Non so se esiste qualcosa del genere in giro, dove gli allievi di un percorso sono chiamati a dimostrare le abilità acquisite, in un momento come il Workshop: noi lo facciamo dal 2013 e questo è il livello. Ecco perchè affermiamo che la Trading System Academy rappresenti qualcosa di unico nel panorama della formazione sul trading sistematico.

In ogni edizione del Workshop approfittiamo della presenza di colleghi trader con una certa esperienza per ritagliarci un'ora e mezzo di confronto su temi che difficilmente troverete affrontati con la stessa schiettezza in altre occasioni.

Avere a disposizione centinaia di trading system non più è garanzia di poter "fare bene" sui mercati (specie in questi ultimi due anni): ora è sempre di più necessario spostare l'attenzione sulla selezione, sul bilanciamento e sulla gestione delle proprie operatività in Portafoglio (perché "tutto non significa meglio").

Hai mai aggregato un pò di equity in un portafoglio di trading system, osservando il Drawdown di Portafoglio scendere a 1/10 rispetto alla somma dei Drawdown delle singole strategie per poi subire, una volta andato live, un Drawdown che non c'entra nulla con quello dei backtest?

E' esattamente ciò che ti ho mostrato in questi due Portafogli...

Le Correlazioni fra le strategie in portafoglio possono cambiare nel tempo e di punto in bianco, quei drawdown e run up di ogni operatività, non compensarsi più... stai monitorando come cambiano queste correlazioni? hai simulato questo scenario prima di iniziare a seguire il portafoglio?

Queste sono tutte funzionalità che abbiamo incluso nella piattaforma Portfolio Builder.

Avrete sicuramente sentito parlare di Sistemi di Controllo sull'Equity Line, che agiscono inibendo e riattivando una singola strategia, ma perché non definire (e testare) criteri per l'attivazione/disattivazione di interi sotto-portafogli di operatività?

In questa immagine qui sotto, trovate una nuova funzionalità che abbiamo inserito in Portfolio Builder: queste curve non sono equity line di singole strategie, ma ognuno è un sotto-portafoglio che identifica tutte le strategie su uno specifico sottostante (ma potevamo costruire sotto-portafogli raggruppando e operatività Mean Reverting, quelle Trend Following, quello degli Strangle o quello delle Stagionalità...).

E ora possiamo trattare ogni sotto-portafoglio come se fosse un'unica equity, applicandolo logiche di Equity Control, definendo pesature differenti sulla base di differenti scelte di Money Management, oppure Rotazioni che sulla base di graduatorie portino a tenere attive solo certe operatività e non altre... ma soprattutto possiamo testare queste scelte attraverso dei backtest di tipo walk forward sul portafoglio, per valutare l'efficacia di queste scelte di "PORTFOLIO SWITCHING".

Queste sono solo alcune considerazioni che sono emerse nell'ultima edizione del Workshop, e che avremo modo di riprendere nel percorso TRADING SYSTEM ACADEMY in partenza (in particolare nella giornata conclusiva, Portafogli di Trading Systems).

Questa qui sopra è la struttura del percorso Trading System Academyche è salito a 8 giornate (con la secodna giornata di "pratica" sui Portafogli), che replichiamo dal 2013, e che continua ad arricchirsi anno dopo anno, affermandosi come uno dei punti di riferimento nel panorama della formazione sui trading system. Se vuoi capire meglio "se fa per te" puoi scriverci per fissare una chiacchierata con me o con Flavio.

Buon Trading!