Le Opzioni per l'Investitore

Gestire il Rischio di Cambio e il Rischio di Mercato di un Portafoglio Azionario, con le Opzioni su Azioni e su ETF

non usi ancora le Opzioni per gestire il Rischio di Cambio e il Rischio di Mercato del tuo Portafoglio Azionario?

Chi non conosce le Opzioni, è probabile che associ questo strumento più all'attività di Trading (un pò come i Futures), che all'Investing, ma non è così...

Le Opzioni sono uno strumento così flessibile, da poter soddisfare tanto le esigenze del Trader che opera su orizzonti di pochi giorni in posizione, quanto quelle dell'Investitore.

Perchè se sei un Investitore, ci sono tante ragioni per prenderle in considerazione ed iniziare ad usarle:

✔ per effettuare COPERTURE sul Portafoglio, dal Rischio di Cambio o dal Rischio di Mercato (Hedging Strategies)

✔ per impiegarle al posto di ETF NON Armonizzati, recuperando Efficienza Fiscale

✔ per affiancarle alle Azioni che hai in Portafoglio, per Controllare meglio il Rischio o per estrarre un extra rendimento

✔ per bloccare un Profitto con un aggiustamento, senza dover attendere il prossimo ribilanciamento di Portafoglio, creando asimmetrie favorevoli

✔ per sfruttare la Gamma Positività (convexity) in un mercato che alterna bolle a crash

In altre parole, una maggiore FLESSIBILITÁ, un migliore CONTROLLO DEL RISCHIO, una maggiore EFFICIENZA FISCALE, e RENDIMENTI ottenuti con un minore impiego di capitale e tanta REGOLARITÁ in più rispetto ad impiegare soltanto Azioni ed ETF.

...è per questa ragione che se sei un Investitore, imparare ad usare le Opzioni può darti un enorme vantaggio nella costruzione e nella gestione del Rischio del tuo Portafoglio Azionario


 

Contenuto del Corso (click sulla freccia per ampliarlo)


  Perchè un INVESTITORE dovrebbe usare le OPZIONI (estratto dalla Live Session del 23 Gennaio 2021)
Disponibile tra giorni
giorni dopo l'iscrizione

PRIMA DI ISCRIVERTI AL PROSSIMO CORSO, CHIEDI AL TUO INSEGNANTE COSA HA FATTO NELLA VITA

Il primo decennio degli anni 2000 è stato caratterizzato dalla tante stupidaggini che ascoltavi in giro riguardo a tecniche di analisi di mai provata validità (i social erano poco diffusi, e si giravano le fiere del Trading e si leggevano i libri).

Nel secondo decennio degli anni 2000, oltre alle stupidaggini che continuano a scrivere alcuni dei protagonisti del decennio precedente, si aggiungono anche quelle dei "nuovi Trader Sistematici" che chiamano in causa la statistica, modelli basati sulle assunzioni più errate, che pontificano su come abbiano compreso la natura dei mercati dopo un paio di anni che fanno Trading part time (perché se mollano il lavoro, si fa dura...).

Gente che a stento ha finito le scuole superiori, ma che ha letto qualche libro sul Trading, ha imparato a usare una piattaforma per fare qualche backtest, e ora ha tutte le certezze di questo mondo, si auto proclama "Master Trader" e si erge al livello di quelle stesse persone che hanno dedicato decenni alla ricerca e allo studio, producendo contributi originali e innovativi (...e che hanno alla spalle conoscenze che non basterebbe una vita per eguagliare).

Eppure eccoli qua, a pontificare che "si fa così", che "così è sbagliato", che "così non va", che "la spiegazione è questa"...

Perché non chiedi al tuo prossimo insegnante - coach - guru il suo curriculum professionale, un po’ come chiedi al medico che ti deve operare se si è laureato e se ha preso una specializzazione o all’ingegnere che ti sta facendo casa, se ha completato gli studi. Ti accorgerai che il più delle volte ti stai affidando ad uno "sciamano" o a uno che si mette in bocca la parola “statistica” a sproposito, perché "fa figo"... o semplicemente perché tu nei sai un pó meno di lui, e quando parla così, ti sembra uno bravo.

Ci sarà sempre uno che fa un post e scrive che i vaccini non servono, o che i tumori si curano con il balsamo di tigre, ma qual’è il background che ha dietro colui che fa questa affermazione? Avere letto un paio di libri o un paio di articoli su Internet non fa di te un esperto che possa contestare un medico che ha dedicato la vita a questo. Ecco, nel Trading si leggono affermazioni che quella sul balsamo di tigre qui sopra, è “scienza” a confronto.

Un bravo insegnante racconta le proprie esperienze e non le esperienze degli altri.

Non sei un bravo insegnante perché partecipi ad un corso, prendi le slide di qualcuno e da domani inizi a tenere lo stesso corso: i tuoi insegnamenti saranno vuoti. Se vai davanti ad un sala, è perchè hai qualcosa di interessante da dire, che nasce delle esperienze che hai fatto sui mercati, e dal lavoro di ricerca che hai portato avanti negli anni (e non perchè hai catturato qualche sprovveduto con una sponsorizza su facebook o con la trentaduesima e-mail del tuo funnel).


il Docente del Corso


Luca Giusti
Luca Giusti

Luca Giusti è un Trader Sistematico su Opzioni e Futures dal 2002. Laurea a pieni voti in Economia presso l'Univ. degli Studi di Modena, frequenta un Dottorato di Ricerca in Direzione Aziendale prima di diventare imprenditore. Fondatore di QTLab (Quantitative Trading LAB) dove sviluppa metodologie di Trading Quantitativo, collabora con Istituzionali in Svizzera e con un società (Da Vinci Fintech) allo sviluppo di piattaforme di analisi di dati finanziari, strategie in Opzioni e analisi di Portafogli (StrategyLAB, OptionLAB). Autore del libro "Trading Meccanico", edito da HOEPLI, Socio Ordinario Professional e membro del Comitato Scientifico di SIAT (la branch italiana di IFTA), è docente dei corsi di QTLab e del Master Avanzato di SIAT. Dal 2008 è relatore all’ITForum e al TOL EXPO di Borsa Italiana, ed è stato speaker in numerosi conferenze internazionali: a Dubai per TradeStation nel 2016, al convegno internazionale IFTA 2017, nel 2019 a Londra per il CME Group, e guest speaker alla MasterClass di TradeStation a Londra nel 2019 e alla Scuola di Economia e Management dell'Univ. di Torino. Easy Language Developer, i suoi indicatori e le sue strategie sono seguite da più di 1500 persone sul Trading App Store di TradeStation. E' spesso intervistato sul canale CNBC, su Le Fonti TV, scrive su Traders Magazine, FX Empire, Milano Finanza.


COM'È UN CORSO QTLAB? CHIEDILO A CHI C'ERA...




TRADING CAMP 2020


Il Trading Camp è l'appuntamento più importante dell'anno: in queste 4 giornate insieme si crea un'atmosfera unica che non potrai mai ritrovare in nessun video corso, su un forum o su un gruppo facebook. Nel 2020 abbiamo svluppato il tema dei "Portafogli Rotazionali e Modelli Quantitativi di Investimento", e qui sotto puoi sentire com'è andata direttamente da chi c'era...

 

TRADING CAMP 2019


In ogni Trading Camp lavoriamo su un'operatività differente: nell'edizione 2019 abbiamo lavorato alla codifica di 20 protocolli per fare Trading Sistematico con le Opzioni su Azioni e Indici. Si tratta dell'operatività da cui siamo partiti nel 2006, che per l'occasione è stata completamente riletta in chiave meccanica. Qui puoi farti un'idea di com'è andata, dalle parole di chi c'era...

 

TRADING CAMP 2018


In questa edizione del Trading Camp abbiamo lavorato sullo sviluppo di Trading Systems IntraDay: ecco com'è andata...

 

TRADING BOOTCAMP


Trading System Bootcamp: il corso su Opzioni e Trading System che ha visto come docenti Luca Giusti e Andrea Unger

 

GLI ALLIEVI DEI CORSI


Alcuni degli allievi dei nostri corsi di un giorno, che ci hanno raccontato la loro esperienza in QTLab e che risultati hanno ottenuto.

 

ECCO CHE COSA DICE CHI HA PARTECIPATO AI CORSI DI QTLAB CON LUCA GIUSTI...